Il trail è la linea arancione. Le linee azzurre le varianti.

Il pallino arancione è il punto di inizio, quello azzurro altri eventuali accessi.

Archeo Trail Pedemontana

Il Parco del Circeo, nei territori di Sabaudia e San Felice fu una colonia romana: tantissimi i ritrovamenti archeologici nel Parco. Partendo dalle indicazioni del libro del Lanzuisi e di Ronchi (che indicano circa 140 siti nel Parco) andiamo a cercarli in bicicletta. Alcuni sono purtroppo attualmente chiusi al pubblico (La Casarina, Le Terme, La Fonte di Lucullo) e speriamo che siano presto visitabili. La bellissima Villa di Domiziano si può normalmente visitare su appuntamento. In ogni caso visiteremo 12 dei 17 siti presenti in questa zona.

Lunghezza: 25 km - Dislivello: 50 metri

Archeo Trail Pedemontana
Archeo Trail Pedemontana

press to zoom
Libro del Lanzuisi
Libro del Lanzuisi

press to zoom
Villa della Casarina
Villa della Casarina

press to zoom
Archeo Trail Pedemontana
Archeo Trail Pedemontana

press to zoom
1/23

Archeo Trail Promontorio

Archeo Trail Promontorio
Archeo Trail Promontorio

press to zoom
Le isole Ponza, Palmarola e Zannone
Le isole Ponza, Palmarola e Zannone

press to zoom
Divertimentooo !
Divertimentooo !

press to zoom
Archeo Trail Promontorio
Archeo Trail Promontorio

press to zoom
1/12

Pedaliamo in salita (preferibilmente su una ebike) per scoprire altre testimonianze archeologiche del Parco del Circeo. Saliamo al vecchio paese romano di Circeios e  visiteremo la Villa dei 4 Venti (su appuntamento). Visitiamo i resti delle mura romane di Circeios sotto quelle medioevali, sperando nei prossimi anni di riuscire anche a visitare la cisterna e l’acquedotto del paese, ora non accessibili. Poi si sale alla Acropoli del paese con un bel dislivello in salita, baluardo difensivo di Circeios. Ridiscenderemo dal versante di Quarto Caldo cercare la Villa di Vasca Moresca. 

Lunghezza: 23 km - Dislivello: 600 metri.

Bonifica Trail

L’Agro Pontino, fu bonificato dalle paludi prima dai romani, poi dallo Stato Pontificio nel medioevo e poi definitivamente con il fascismo negli anni ‘30. La bonifica fu possibile grazie ad un sistema di canali e di idrovore che sollevano l’acqua fino al mare. In pochi sanno però che se si spegnessero le “idrovore” tutto il territorio andrebbe nuovamente sottacqua. Una ventina circa le idrovore gestite dal Consorzio di Bonifica. Facciamo quindi una pedalata tra le case Onc ed i campi coltivati per andarle a cercare. Con una visita (su appuntamento) alla idrovora di Mazzocchio ed al casale Rappini dove è passata parte di questa storia.

Lunghezza: 40 km - Dislivello: 0 metri.

Bonifica Trail
Bonifica Trail

press to zoom
Idrovora di Caronte
Idrovora di Caronte

press to zoom
Capo Selce
Capo Selce

press to zoom
Bonifica Trail
Bonifica Trail

press to zoom
1/23

Razionalismo Trail

In seguito alla bonifica definitiva dell’Agro Pontino operata da Mussolini intorno al 1930, vennero costruite le strade, assegnate le case coloniche ONC ai coloni e costruite nuove cittadine e borghi. Edifici pubblici e residenziali costruiti con lo stile architettonico definito “razionalista”. Facciamo dunque una pedalata per trovare questi edifici tra Sabaudia, Pontinia, Borgo Montenero, Borgo Hermada, Borgo Vodice, Borgo San Donato e Borgo Grappa. Alcuni rimasti intatti, altri riconvertiti purtroppo ad usi diversi e con gusti contemporanei.

Lunghezza: 50 km (con varianti blu 70 km) – Dislivello 0 metri.

Razionalismo Trail
Razionalismo Trail

press to zoom
Razionalismo Trail
Razionalismo Trail

press to zoom
Razionalismo Trail
Razionalismo Trail

press to zoom
Razionalismo Trail
Razionalismo Trail

press to zoom
1/13